Porto Allegre di Rovigo con Caterina Sega

Il primo laboratorio ha visto coinvolta la giovane artista trentina, Caterina Sega, con gli utenti della comunità Porto Allegre presso gli spazi della Fionda di Davide.

L’obiettivo dello yarn bombing è riuscire a cambiare modificare interagire con gli alberi presenti in giardini o parchi della città e creare una nuova tipologia di “albero”. Un albero che abbia le radici ben salde nel terreno e nell’ambiente in cui vive ma che
guardandolo ci porti a sognare mondi nuovi fantastici e stravaganti.
Il laboratorio consisterà nel creare insieme ai ragazzi tanti piccoli frutti di forma
più o meno sferica, uno diverso dall’altro.
I materiali usati saranno vari tipi di filo di colori differenti che possono essere:
intrecciati, cuciti, ricamati, lavorati a maglia, pom pom, ecc…
Tutti questi piccoli frutti colorati veranno poi posti uno vicino all’altro creando
così l’installazione finale.
La diversità dei frutti creati è di grande importanza poichè, sarà proprio questa
diversità di materiali, tecnica, colore e dimensioni che darà vita a una serie di
effetti cromatici molto interessanti e coinvolgenti.

Il woorkshop di yarn bombing si è tenuto dal 13 al 27 febbraio 2019